ven, 01 agosto 2014 | Fai il Login o Registrati!

torna alla home di Calabria Notizie

Utenti online: 5 ospiti, 4 bot

Proiettili attaccati alle serrande di due negozi del centro storico

CROTONE – Dopo le bottiglie di benzina è la volta dei proiettili. I nuovi avvertimenti del racket risalgono a venerdì scorso, nel mirino due esercizi commerciali ubicati in entrambi i casi nel centro storico. Identica la forma del ‘messaggio’: due proiettili di pistola calibro 9×21 avvolti con nastro adesivo e appiccicati alle serrande. Nient’altro. Ma evidentemente non ce n’era bisogno.

Nel mirino sono finiti un negozio di intimo in via Pitagora del quale è titolare una donna crotonese di 50 anni e un negozio di dolci in via Suriano, anche in questo caso di proprietà di una donna crotonese di 52 anni.

Le indagini sulle due intimidazioni sono state affidate agli uomini della squadra Mobile; un altro fascicolo che si aggiunge a quello già voluminoso sugli episodi avvenuti nelle scorse settimane e che rientrerebbero tutti in un quadro unico, sul quale gli investigatori sembrano avere già le idee molto chiare, come del resto ha fatto intendere Franco Gratteri, responsabile della direzione centrale anticrimine del dipartimento della Pubblica sicurezza del ministero dell’Interno, che di recente è stato a Crotone per presiedere un vertice delle forze di polizia.

Un nuovo blitz, insomma, dovrebbe essere imminente.

Ancora nella notte tra venerdì e sabato scorsi è stato appiccato il fuoco ad un bungalow del Lido degli Scogli, lungo il litorale cittadino, di proprietà di un pensionato di 82 anni. L’incendio ha danneggiato la facciata del capanno prima di essere spento. Dell’episodio si occupano i carabinieri.

ilcrotonese.it

Nessun commento

Commenta su Calabria Notizie

Devi fare il log in per commentare.