Scroll To Top

A Rossano si è insediato il Commissario prefettizio Lombardo

in politica e cronaca

ROSSANO (CS) – Si è insediato nella tarda mattinata di oggi il Commissario prefettizio che traghetterà il Comune verso le prossime elezioni amministrative, che dovrebbero tenersi il 12 Giugno 2016.

Si tratta del Viceprefetto Aldo Lombardo, che giunge nella Città del Codex dopo l’esperienza di Commissario straordinario del Comune di Manduria e a fine mandato come coordinatore della Commissione prefettizia presso il Comune di Taurianova.

Commissario_Rossano_1

Lombardo presso la sala operativa dei Vigili urbani

Il nuovo Commissario, nominato dal Prefetto di Cosenza, Gianfranco Tomao, è stato accolto nel Palazzo di Città dal Segretario dell’Ente Nicola Middonno. Appena arrivato, Lombardo ha effettuato una visita nella sala operativa del Comando dei Vigili urbani e negli uffici, soffermandosi a lungo con il personale dipendente della sede centrale.

Tra i primi atti che sarà chiamato a ratificare il Viceprefetto, c’è l’assestamento di bilancio che potrebbe essere approvato già il prossimo venerdì 27 Novembre.

“Ho intenzione – ha dichiarato Lombardo – di conoscere a pieno la realtà della Città di Rossano e del suo territorio per capirne problemi e virtù. Ecco perché a breve, metterò in programma una serie di incontri per confrontarmi con il Sindaco uscente, le realtà politiche, il mondo dell’associazionismo, le autorità civili e religiose che vivono quotidianamente la realtà cittadina. E, ovviamente, con gli uffici”.

“Senza dubbio – prosegue il Commissario prefettizio – non intendo fermarmi all’amministrazione ordinaria di un Comune, capofila nel territorio della Sibaritide e che ha in itinere numerose vertenze, a partire dalla gestione del post alluvione per finire alla programmazione turistico-culturale della Città del Codex”.

Al Commissario prefettizio, insediatosi a seguito della decadenza dell’Amministrazione comunale guidata da Giuseppe Antoniotti, sono conferiti, oltre ai poteri spettanti al Consiglio, anche quelli attinenti al Primo cittadino e alla Giunta.

redazione CN

No comments yet