Scroll To Top

Agricoltura, credito alle imprese più facile con l’anticipo PAC di Coldiretti

in economia e lavoro

Anche per il 2015, attraverso la struttura dedicata, CreditAgri Italia, Coldiretti mette a disposizione delle imprese agricole lo strumento dell’anticipo PAC per soddisfare, almeno in parte, le esigenze di credito a breve delle imprese agricole. “E’ una opportunità importante – tiene a sottolineare Pietro Molinaro presidente della Coldiretti calabrese – anche perché le imprese agricole potrebbero attendere anche sino a giugno 2016, quindi quasi un anno prima di ricevere il pagamento dei premi previsti dalla nuova politica agricola europea. Infatti, attraverso la sottoscrizione di appositi accordi con alcuni Istituti Bancari Partner, è stato messo a punto e condiviso un modello operativo in grado di favorire l’accesso al credito da parte delle imprese agricole, che potranno così richiedere un finanziamento fino all’importo massimo dell’80% dell’importo richiesto nella domanda unica a tassi di assoluto vantaggio”.

azienda_agricolaIn sostanza, si definisce una soluzione di accesso ai finanziamenti di ‘Anticipo contributo PAC‘, tramite la rete di sportelli CAA Coldiretti e l’intervento in garanzia di Creditagri Italia, con efficienza e rapidità di erogazione. Nella quantificazione dell’importo erogabile, si terrà conto delle novità introdotte dalla riforma della PAC 2014-2020. Per avere un elemento attendibile, sul quale parametrare l’anticipazione richiedibile, si fa riferimento alle due componenti certe del contributo, il pagamento base e il greening.

E’ possibile richiedere, alternativamente, 3 differenti tipologie di finanziamento per l’anticipazione che può essere: annuale, biennale e triennale. Gli importi calcolati, tramite simulazione da parte del CAA non possono essere modificati dalla banca. Tutte le richieste sono assistite da garanzia a prima richiesta pari al 5% dell’importo da parte di Creditagri Italia. CreditAgri Italia è un ente finanziario sottoposto alla vigilanza della Banca d’Italia, in grado di mettere a disposizione delle imprese agricole prodotti e servizi in convenzione con primari istituti di credito a tassi e condizioni riservate.

In modo semplice e immediato, i titolari delle aziende che decideranno di aderire potranno richiedere l’anticipazione del premio senza dover attendere l’erogazione da parte dell’organismo pagatore. “Consigliamo agli agricoltori – conclude Molinaro – per maggiori dettagli sulle opportunità offerte, possono rivolgersi direttamente ai nostri sportelli CAA Coldiretti dove è stata presentata la Domanda Unica PAC”.

redazione CN

No comments yet