Scroll To Top

Catanzaro, sequestrata un’agenzia di scommesse non autorizzata

in politica e cronaca

slot illegali

La Guardia di Finanza di Catanzaro ha sequestrato stamattina un’agenzia di scommesse non autorizzata. Sequestrate appunto le strumentazioni presenti all’interno del centro che effettuava scommesse clandestine su eventi sportivi e virtuali e denunciati all’autorità giudiziaria i titolari.

Infatti i militari hanno scoperto che il personale dell’agenzia accettava, raccoglieva e gestiva le scommesse, senza possedere la necessaria concessione dell’Amministrazione Autonoma dei Monopoli di Stato.

Inoltre, ad aggravare la posizione dei gestori del sito, è risultato che tutte le giocate venivano successivamente inviate ad un allibratore estero, più precisamente con sede a Malta ed è stata scoperta e sequestrata anche una postazione telematica completa di stampante termica.

Oltre ai titolari dell’agenzia, è finito nell’elenco dei denunciati anche un giocatore, intercettato dai baschi verdi subito dopo aver effettuato una giocata. La legge infatti vieta le scommesse clandestine non solo agli esercenti, ma anche agli scommettitori, che risultano anch’essi penalmente responsabili.

Una responsabilità derivante dal fatto che i centri come quello scoperto oggi, non hanno esposto nessun logo e nessuna autorizzazione dell’Amministrazione Autonoma dei Monopoli di Stato e pertanto chi gioca è consapevole del reato che sta commettendo.

Alle denunce e ai sequestri seguiranno adesso ulteriori accertamenti per verificare e recuperare le somme fin’ora evase al fisco e che sono comunque dovute, nonostante l’attività illecita.

g.c.

No comments yet