Scroll To Top

Cibo e innovazione: la Calabria protagonista a Expo Milano 2015

in innovazione e ricerca

MILANO – Dal muscolo di grano, nuova valida alternativa alla carne non solo per vegetariani, a “Adotta una pianta“, il progetto che intende valorizzare le produzioni tipiche locali, fino a Age, la start-up che promette di far realizzare l’olio d’oliva nelle proprie case.

FINCALABRA-CALABRIAINNOVA-EXPO-290915 (3)Sono, questi, alcuni dei casi innovativi e di trasferimento tecnologico presentati alla Settimana del Protagonismo calabrese a Expo Milano 2015. Successo per le start-up innovative calabresi che operano nell’agroalimentare alla giornata dedicata a “Le nuove frontiere del cibo”, svoltasi ieri, 29 settembre, a Milano.

Hanno preso parte alla giornata anche le tre Università calabresi che hanno presentato i risultati di ricerca condotti nei propri atenei e le esperienze di trasferimento tecnologico. I delegati al trasferimento tecnologico delle tre Università, infatti, hanno raccontato le esperienze di successo nate grazie alla collaborazione con Fincalabra, la società finanziaria della Regione Calabria, attraverso il progetto CalabriaInnova.

Al tavolo dei partecipanti anche il Polo di Innovazione Agrifoodnet e lo spin-off Galascreen, progetto innovativo dedicato all’alimentazione neonatale, finanziato con il programma di incubazione TalentLab – Spin-off del PISR CalabriaInnova.

A dare il proprio contributo anche il presidente del Consiglio regionale della Calabria, Nicola Irto e il magnifico rettore dell’Università della Calabria, Gino Mirocle Crisci.

A conclusione della giornata, la presentazione del Premio Nazionale dell’Innovazione che, per la prima volta, si svolgerà in Calabria presso l’ateneo cosentino. Se ne è parlato con il Presidente di Smau Italia, Pierantonio Macola, il prorettore del Politecnico di Milano, Giuliano Noci,  Antonio Mazzei e Carlo Di Noia, di Fincalabra S.p.A.

redazione CN

No comments yet