Scroll To Top

Confisca beni per oltre 800mila euro a boss della ‘ndrangheta di Corigliano

in politica e cronaca

CORIGLIANO – Un’altra confisca di beni alla ‘ndrangheta è stata effettuata stamattina dalle Guardia di Finanza di Catanzaro.

In esecuzione di un provvedimento del tribunale di Cosenza, richiesto dal Procuratore capo distrettuale di Catanzaro, i finanzieri hanno sottratto beni per un valore di circa 820 mila euro ad un esponente della cosca detta “locale di Corigliano”.

La persona colpita dal provvedimento è considerata dal vertice dell’organizzazione criminosa e si trova attualmente in carcere, in seguito all’operazione denominata “Santa Tecla”, in cui, il 21 luglio 2010, vennero effettuati un totale di 67 arresti, tra Calabria, Lombardia e altre regioni, tra cui anche i fratelli dell’allora sindaco di Corigliano del Pdl, Straface.

Nelle odierne indagini effettuate dalle Fiamme Gialle, si è ricostruito il patrimonio nelle disponibilità dello ‘ndranghetista, costituito da beni di valore nettamente sproporzionato rispetto a quanto dichiarato da lui stesso e dal suo nucleo familiare e pertanto, data la provenienza illecita, ne è stata disposta la confisca definitiva, con la conseguente acquisizione da parte dello Stato.

g.c.

No comments yet