Scroll To Top

Evasione fiscale di 5 milioni di euro, denunciato imprenditore nel crotonese

in politica e cronaca

CROTONE – E’ accusato di truffa ai danni dello Stato, per aver beneficiato illecitamente di un finanziamento pubblico nazionale, ai sensi della legge 488, per l’acquisto di un capannone, nell’ambito di un più ampio progetto per l’ampliamento aziendale.

Il legale rappresentante di una società crotonese, operante nel settore dei servizi, fu denunciato dai finanzieri della Compagnia della Guardia di Finanza di Crotone perché avrebbe documentato costi fittizi al primo S.A.L. (stato avanzamento lavori) per oltre 600 mila euro, attraverso l’utilizzo di false fatture.

Pertanto, fu inoltrata una segnalazione al Ministero dello Sviluppo Economico, sia per il blocco dell’intero progetto che per l’avvio della procedura di recupero dell’indebito contributo erogato, mentre l’immobile fu sottoposto a sequestro.

Una ulteriore attività di ispezione, finalizzata alla contestazione delle conseguenti violazioni fiscali, ha poi evidenziato che il legale rappresentante ha anche disatteso gli obblighi di dichiarazione e versamento delle imposte dovute, motivo per cui la società è stata sottoposta a verifica fiscale generale.

I Finanzieri pertanto, attraverso un’articolata attività, hanno ricostruito l’effettivo volume d’affari, eseguendo controlli documentali ed indagini finanziarie, a seguito delle quali è emerso che numerose operazioni bancarie non hanno trovato riscontro nella contabilità aziendale.

Nel complesso, la verifica fiscale ha consentito di constatare la mancata dichiarazione di elementi reddituali per 5 milioni di euro.

Il legale rappresentante è stato deferito all’Autorità giudiziaria anche per i connessi reati fiscali.

redazione CN

No comments yet