Scroll To Top

Garanzia giovani: il CNA Cosenza apre 3 sportelli a sostegno del progetto

in economia e lavoro

COSENZA – Anche in Calabria, in riferimento alle opportunità date ai cosiddetti Neet, i numeri sulle adesioni a Garanzia Giovani non hanno sortito ancora gli effetti sperati. L’impressione, a molti mesi dall’avvio del Piano Europeo, è che non si sia trovato ancora un vero modello di incontro tra domanda e offerta di lavoro.

cna-380x214Anche per questo, la Confederazione nazionale dell’artigianato e della piccola media impresa – CNA Cosenza – si è fatta carico di impegnarsi in prima linea nella missione di sostenere le finalità incluse nel progetto Garanzia Giovani. Lo ha fatto aprendo tre sportelli in provincia di Cosenza, che da domani potranno contribuire a realizzare gli obiettivi occupazionali messi in atto dalla Regione Calabria.

Gli sportelli si trovano presso le sedi di Cosenza, Acri e Cassano allo Ionio. “I presupposti per riuscire a fare un ottimo lavoro ci sono tutti – hanno dichiarato in una nota il direttore Giulio Valente e il presidente di CNA Cosenza, Francesco Rosa – e noi abbiamo i mezzi e le competenze adeguate allo svolgimento di questo delicato compito. Un servizio che vogliamo offrire a tutti i nostri associati, ma soprattutto ai cittadini e agli imprenditori di una provincia che deve imparare ad utilizzare meglio quanto messo in campo dall’Unione Europea per accrescere le proprie potenzialità”. Mai come in questo caso, quindi, il modello e l’uso dei mezzi è più importante del fine stesso. A tal proposito, è necessario operare un cambio di paradigma: focalizzare la propria azione sulla domanda delle imprese per meglio rispondere all’offerta dei Neet, in quanto non è sufficiente incentivare le imprese con un bonus per la stipula di un contratto o l’avvio di un tirocinio per aumentarne la partecipazione.

L’esperienza osservata in questi mesi conferma che a non esser conosciuta, purtroppo, è proprio la domanda delle imprese. Con l’intervento di CNA Cosenza, la fase di matching tra domanda e offerta si potrà sostenere con maggiore velocità ed efficacia, nonostante la complessità dei meccanismi burocratici e l’onerosità del lavoro che grava sulle poche risorse dedicate.

Presso i tre sportelli di CNA Cosenza, giovani, imprese ed enti potranno ricevere maggiori informazioni su Garanzia Giovani ed essere indirizzati verso le opportunità offerte dal programma. Le competenze professionali di Carmela Turco, Maria Cristina Guido e Peppino Bonanno, della società Sportello Attività Produttive di Cassano allo Ionio, costituiranno il punto fisico di accesso al programma. Servizi preposti a offrire una concreta funzione di accoglienza e informazione, di presa in carico e colloquio individuale, di profiling e orientamento.

Oltre alle attività informative, promozionali e di sensibilizzazione su Garanzia Giovani, gli sportelli di CNA Cosenza supporteranno i giovani nella registrazione al programma tramite i portali nazionali e regionali e ne agevoleranno la partecipazione. Chi non è ancora registrato avrà, infatti, il supporto degli operatori per compilare il modulo on line e la scheda anagrafico-professionale.

Quanti, invece, sono già registrati al Programma, saranno aiutati dall’operatore a compilare la scheda anagrafico-professionale, ossia il dossier personale che contiene i dati anagrafici, la storia formativa e le esperienze di lavoro: un documento fondamentale per avere una fotografia della situazione personale e professionale del giovane e capire qual è il suo percorso più adatto. Intanto, per ottenere le prime informazioni sulle opportunità e i servizi offerti da CNA Cosenza basterà collegarsi al sito www.cnacs.it.

redazione CN

No comments yet