Scroll To Top

Innovazione, presentati i risultati del progetto “Messaggeri della Conoscenza” all’Unical

in innovazione e ricerca

Sono stati presentati i risultati di due importanti progetti inseriti nel programma del MIURMessaggeri della conoscenza” che ha la finalità di sperimentare, nell’ambito di Dipartimenti individuati negli Atenei delle Regioni Convergenza (Calabria, Campania, Puglia e Sicilia), progetti didattici innovativi proposti da studiosi ed esperti affiliati a Università e riconosciuti Centri di ricerca stranieri.

messaggeriPer l’attuazione del programma il MIUR ha destinato risorse finanziarie pari a 5,3 milioni di euro a valere sul Piano di Azione Coesione (PAC). Le domande di adesione presentate da parte dei Dipartimenti sono state 141 e 350 sono state le proposte di progetti didattici. Tra questi anche i progetti dell’Università della Calbria “Mining Linguistic Knowledge from Text”, condotto in collaborazione con il College of Saint Elizabeth di Morristown, New Jersey USA), e “Apprendimento e ICT”, in collaborazione con il Department of Economic Psychology, Educational Psychology and Evaluation Faculty of Psychology, University of Vienna.

“Questa è un’iniziativa particolare – ha dichiarato il Magnifico Rettore dell’Università della Calabria Gino Mirocle Crisci – che nasce dall’incontro di più università, italiane e straniere, che consentono lo scambio culturale e di studio tra i nostri studenti e i ragazzi europei. Così facendo creiamo integrazione, che è elemento centrale se si vuol parlare di Europa”, ha poi aggiunto il Magnifico Rettore intervenendo all’incontro. “Un metodo questo – ha concluso il Rettore Crisci – che ci consente di interagire con l’Europa, a maggior ragione se consideriamo che dal punto di vista geografico siamo in una zona periferica e favorendo gli scambi e le collaborazioni con altri atenei riusciamo a farci sentire e ad essere in contatto con l’Europa”.

Mining Linguistic Knowledge from Text
Il corso ha perseguito l’obiettivo di approfondire gli aspetti teorici e le applicazioni pratiche dell’analisi testuale e dell’estrazione automatica di contenuti da testi e documenti. Al termine del corso, sono stati selezionati due studenti per un periodo di studi all’estero, svolto la scorsa estate presso il “College of Saint Elizabeth” in Morristown – New Jersey. Il risultato finale ha portato alla realizzazione di un software per l’estrazione di dati testuali di tipo morfologico da un testo o da un intero corpus documentale.

Apprendimento e ICT
I partecipanti hanno avuto la possibilità di utilizzare positivamente gli strumenti elettronici, nello specifico una piattaforma e-learning già attiva presso il Dipartimento di Lingue e Scienze dell’Educazione dell’Università della Calabria, per la realizzazione di linee guida per il Life Long Learning. Il progetto ha approfondito l’importanza delle nuove tecnologie, e nello specifico dei tablet, nella vita dei giovani, analizzando il cambiamento delle modalità di apprendimento e dei rapporti interpersonali, attraverso l’utilizzo dei media. L’indagine ha permesso di sfatare il mito che vede le tecnologie influenzare negativamente la socializzazione. Il coperative learning (apprendimento collaborativo), infatti, viene incrementato dall’uso delle tecnologie, che vengono viste come strumenti per lavorare insieme. Due studenti, selezionati tra i partecipanti al corso, hanno avuto, inoltre, la possibilità di trascorrere un periodo di soggiorno presso l’Università di Vienna.

redazione CN

No comments yet