Scroll To Top

La riscossa degli agriturismi calabresi: crescono le presenze nell’estate 2015

in economia e lavoro

Nell’estate 2015 nella maggior parte degli oltre 400 agriturismi calabresi, gestiti per oltre il 50% da donne, sono cresciute le presenze con una tendenza all’aumento di circa il 12% rispetto allo scorso anno dovuto anche per effetto degli stranieri. E’ quanto emerge da una stima della Coldiretti dalla quale si evidenzia che si tratta del risultato di un interesse crescente per la campagna ma anche dell’andamento positivo delle vacanze in anche in Calabria.

4541-4463Dal sondaggio della Coldiretti calabrese, emerge altresì, che diversi turisti, hanno conciliato la visita a Expo Milano con quella in Calabria, un dato, sottolinea Coldiretti, che bisogna tenere in grande considerazione anche per il futuro. Anche per l’acquisto dei prodotti tipici si registra un trend positivo (+42%) nei punti vendita presso le strutture agrituristiche. Le mete più gettonate in agriturismo sono quelle vicine a mare e montagna in particolare vicino ai parchi, o in prossimità di siti archeologici, religiosi e storico culturali.

L‘aumento dei flussi turistici si è registrato soprattutto in quelle realtà che hanno saputo meglio diversificare ed innovare l’offerta. La capacita di mantenere inalterate le tradizioni enogastronomiche nel tempo è la qualità più apprezzata dagli ospiti degli agriturismi che però hanno qualificato notevolmente la propria tradizionale offerta di alloggio e ristorazione con servizi innovativi per sportivi, ambientalisti, come l’equitazione, il tiro con l’arco, il trekking, il rafting, o attività culturali come la visita di percorsi archeologici o naturalistici, ma anche corsi di cucina calabrese e spazi per i bambini. Molti agriturismi si sono attrezzati con l’offerta di alloggio e di pasti completi, ma anche di colazioni con la semplice messa a disposizione spazi per pic-nic, tende, roulotte e camper per rispettare le esigenze di indipendenza di chi ama prepararsi da mangiare in piena autonomia.

“Sono dati che ci riempiono di soddisfazione – commenta Molinaro – perché è la diretta conferma della validità di una Calabria positiva che piace e vince, tutta da scoprire, autentica e accogliente. Adesso, nel mese di settembre, le prospettive appaiono buone e ci aspettiamo la conferma dei dati anche perché il volano Expo Milano, la vendemmia e la raccolta dei funghi faranno da traino ad un turismo sempre più apprezzato dai cittadini”.

redazione CN

No comments yet