Scroll To Top

Lamezia: sequestrati beni a noti commercianti d’abbigliamento

in politica e cronaca

LAMEZIA TERME – Un appartamento, 5 locali commerciali di pregio e 2 società commerciali. Sono questi i beni, del valore complessivo di oltre 2 milioni di euro, sequestrati stamattina dalla Guardia di Finanza di Lamezia Terme, ad alcuni operatori economici della città della piana.

5791_159 aeroporto logo1Nello specifico, sono 6 le persone fisiche indagate per il reato di bancarotta, a cui sono stati sottratti i beni mobili e immobili, in seguito al fallimento di una nota società lametina, che operava nel settore del commercio all’ingrosso e al dettaglio di abbigliamento e articoli per bambini.

Dalle indagini, i finanzieri hanno scoperto la bancarotta “documentale” messa in atto dai responsabili, che sottraevano parte delle scritture contabili, per rendere impossibile la ricostruzione del patrimonio aziendale e la bancarotta “patrimoniale”, che veniva attuata nascondendo i beni della società fallita, tramite fittizie cessioni degli immobili ad altre società, riconducibili agli stessi indagati.

Con il sequestro dei numerosi beni di ingente valore, situati nel centro di Lamezia Terme, è stato inoltre evitato che venissero sottratti dal fallimento, attraverso la costituzione di società ad hoc, dove venivano fatti confluire artificiosamente.

g.c.

No comments yet