Scroll To Top

Le eccellenze digitali calabresi al centro di un seminario al Parlamento Europeo di Bruxelles

in innovazione e ricerca

Calabria, terra di eccellenza in ambito digitale. E’ questo il messaggio al centro di un seminario di che sarà ospitato dal Parlamento Europeo di Bruxelles il prossimo 25 febbraio alle 16:30.

L’iniziativa promossa dal Dipartimento Programmazione Nazionale e Comunitaria della Regione Calabria, e organizzata dalla sua sede di Bruxelles, è stata pensata per valorizzare l’esperienza del governo regionale nel promuovere il digitale come leva di sviluppo territoriale, e al contempo offrire uno spaccato della vivace realtà imprenditoriale che sta emergendo a livello locale grazie all’azione di un numero significativo di startup innovative di risonanza nazionale e talora internazionale.

CalabriaDigitale_Final

La locandina del seminario

Tra gli organizzatori figurano anche l’associazione Calabresi Creativi, il “Contamination lab” dell’Università Mediterranea, Fincalabra – CalabriaInnova e “Broots”, il network dei professionisti calabresi che lavorano nelle istituzioni europee.

Nel corso dell’evento cinque startup calabresi già affermatesi sul panorama italiano presenteranno ad un pubblico internazionale le proprie attività al termine di un’intensa giornata che le vedrà partecipare anche a diversi incontri bilaterali con funzionari della Commissione Europea, deputati europei e rappresentanti del sistema camerale.

Nel primo panel ci sarà spazio per una riflessione a tutto tondo sul mix di sfide e opportunità che la rivoluzione digitale presenta per la Regione Calabria, con gli interventi del DG della Programmazione Nazionale e Comunitaria Paolo Praticò, il prorettore alla ricerca dell’Università Mediterranea Claudio De Capua, il professore Domenico Talia del Dimes Unical e Antonio Mazzei di Fincalabra.

Tra gli speaker anche Domenico Rositano di Calabresi Creativi e Giuseppe Amoruso di Broots: entrambi illustreranno l’importanza strategica di valorizzare le buone prassi calabresi in un contesto foriero di opportunità come quello di Bruxelles.

Il seminario sarà introdotto dal presidente del gruppo S&D al Parlamento europeo Gianni Pittella, dagli eurodeputati Laura Ferrara e Andrea Cozzolino e dal presidente della commissione bilancio del Consiglio regionale della Calabria Giuseppe Aieta.

Nel secondo panel si parlerà della strategia per la banda larga in Calabria, dell’importanza dei programmi comunitari come Horizon 2020 come volano di sviluppo per la nostra regione e se davvero la Calabria possa essere terra di startup con l’intervento dei rappresentati di Efferre Communication, We Smart, Viaggiart, Altilia, Macingo e M.A.D.E. Concept srl.

redazione CN

No comments yet