Scroll To Top

Erga Omnes, Oliverio: “Serve maggiore trasparenza. Dopo modifiche Statuto, nuova giunta regionale”.

in politica e cronaca

“Le conclusioni delle indagini avviate dalla magistratura di Reggio Calabria nel 2013 sui finanziamenti ai gruppi consiliari nella precedente legislatura sono gravi”. A parlare è il presidente della Regione Calabria, Mario Oliverio, alla luce dell’operazione “Erga Omnes” condotta dalla Procura di Reggio Calabria e che vede ben 27 indagati tra i consiglieri regionali della scorsa legislatura e di cui fanno parte tutti i componenti dell’attuale Giunta regionale (fatta eccezione per il presidente Oliverio).

Oliverio_sitoregionecalabria

Mario Oliverio, presidente della giunta regionale

La classe politica calabrese trema e già si sono manifestati i primi effetti di questa bufera giudiziaria. A cominciare dalle dimissioni da assessore regionale ai Trasporti di Nino De Gaetano, finito agli arresti domiciliari. Dal Movimento 5 Stelle arriva, invece, l’invito a dimettersi rivolto al presidente Oliverio che tuttavia pare voler rimanere saldo al suo posto.

“Nel confermare piena fiducia nell’operato della magistratura – ha dichiarato Oliverio – mi auguro che in sede processuale, sulle singole posizioni si faccia piena luce confidando che le persone coinvolte possano dimostrare la loro estraneità ai fatti contestati”.

Il governatore della Calabria spazza via ogni dubbio, annunciando per la settimana prossima la nomina della nuova giunta: “Questa vicenda impone una riflessione, affinchè il corpo delle misure legislative già assunte nella precedente legislatura in materia di risorse e strumenti destinati ai gruppi consiliari, sia ulteriormente rafforzato in direzione di maggiore trasparenza e controllo. Come ho già avuto modo di dire nei giorni scorsi, la settimana prossima, appena entreranno in vigore le modifiche allo Statuto approvato dal Consiglio regionale, procederò alla nomina della nuova giunta regionale”.

redazione CN

No comments yet