Scroll To Top

Paola: scoperta truffa allo Stato di un’impresa emiliana

in politica e cronaca

PAOLA – Oltre 4 milioni di euro di finanziamenti pubblici illegali e impiego irregolare di 6 lavoratori. E’ quanto scoperto dalla Guardia di Finanza di Paola in seguito a un’attività di monitoraggio dei movimenti di attrezzature e dipendenti di un’impresa con sede principale in Emilia Romagna, che si spostavano nello stabilimento cosentino.

GdF_CosenzaL’impresa in questione, per ottenere dei finanziamenti pubblici, aveva ingrandito l’impianto calabrese e assunto i lavoratori, ma la produzione, inizialmente localizzata in Calabria, è stata poi spostata, prima della scadenza dei termini previsti, a centinaia di chilometri di distanza da quella zona considerata “depressa” e che pertanto poteva usufruire dei fondi comunitari e statali.

In seguito, le Fiamme Gialle, esaminando i contratti dei dipendenti calabresi, hanno constatato la loro assunzione irregolare, che consisteva nello svolgere mansioni da lavoratori subordinati, invece che con contratto a progetto, così come previsto.

Il rappresentante legale della società è stato denunciato per truffa aggravata e ha dovuto riassumere il personale, ripristinando la linea di produzione dello stabilimento calabro.

g.c.

No comments yet