Scroll To Top

Sa-Rc: autorizzata la demolizione delle campate del viadotto Italia

in ambiente e trasporti

La Procura di Castrovillari ha autorizzato l’Anas, d’intesa con il procuratore generale di Catanzaro Raffaele Mazzotta, a procedere alla demolizione delle quattro campate del viadotto Italia sull’autostrada Salerno-Reggio Calabria. La quinta campata, chiusa al traffico e in via di demolizione, era crollata il 2 marzo scorso provocando la morte di un operaio. Da allora la Procura ha sottoposto a sequestro tutto il viadotto e il tratto dell’A3 tra Laino Borgo e Mormanno è stato chiuso al traffico con deviazioni sulla viabilità locale e conseguenti code e rallentamenti.

sa-rc_lauriaLa demolizione delle campate sulla carreggiata sud dell’autostrada, dovrebbe permettere le prove di stabilità sulla carreggiata opposta che potrebbe poi essere riaperta, una volta ultimati i lavori e dissequestrata la struttura.

Una notizia accolta positivamente dal Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Graziano Delrio, e il presidente e amministratore delegato di Anas, Gianni Vittorio Armani: “La possibilità di procedere alla demolizione – affermano Delrio e Armani – è un passo importante verso la riapertura del tratto chiuso dell’autostrada A3, prima dei grandi flussi di traffico dell’esodo estivo. I lavori di ripristino del viadotto verranno completati al più presto, garantendo la sicurezza del cantiere e della circolazione”.

“Va il nostro ringraziamento alla Procura di Castrovillari e al procuratore generale di Catanzaro – concludono – che, in condizioni di criticità come nel caso del Viadotto Italia, hanno agito con grandissimo impegno per consentire al più presto i lavori”.

redazione CN

No comments yet