Scroll To Top

Scambi di classe Intercultura, 13 studenti filippini incontreranno i loro coetanei lametini

in cultura e società

LAMEZIA TERME – La scuola italiana è spesso accusata di essere poco internazionale, ma piccoli passi verso una maggiore apertura nei confronti dell’estero vengono fatti ogni giorno. L’Istituto Tecnico Economico “De Fazio” di Lamezia Terme ne sarà un esempio quando, nella settimana dal 1° al 15 maggio 2016, in collaborazione con il Liceo Scientifico “Galilei”, l’Istituto Professionale “Einaudi”, il Liceo Classico “Fiorentino” di Lamezia Terme ed il Liceo Statale “Fermi” di Catanzaro, permetterà ad un gruppo di giovani motivati di accogliere 13 studenti provenienti da Manila, Filippine, dell’Istituto “Victory Christian International School”.

Questo scambio, organizzato in collaborazione con i volontari del Centro locale di Catanzaro dell’Associazione Intercultura e le Prof.sse Cinzia Emanuela De Luca e Cinzia Bellachioma, volontarie e insegnanti del “De Fazio”, prevede 2 fasi:

– l’accoglienza da parte della scuola calabrese di 13 studenti filippini e 2 insegnanti che avranno modo di visitare e frequentare la scuola e saranno ospitati dalle famiglie degli studenti;
– la partenza del gruppo italiano alla volta delle Filippine nell’anno 2016/2017.

L’obiettivo è di rendere la scuola un luogo di educazione alternativo.

Se infatti, come risulta da studi recenti*, solo il 18% dei professori italiani è “internazionalizzato”, sono sempre di più i ragazzi che trascorrono un anno all’estero per studiare e, al loro rientro, possono far affidamento su una serie di competenze trasversali che hanno sviluppato proprio grazie alla loro esperienza in un ambiente internazionale.

Lo scambio di classe sarà dunque per tutti gli studenti un assaggio di interculturalità: lo scopo non è solo esplorare un sistema scolastico diverso, ma anche, e soprattutto, scoprire una nuova cultura.

Nonostante le cifre, di fatto, non tutte le scuole e i professori sono chiusi alle esperienze internazionali. Aderendo a questo progetto di scambio, il “De Fazio” darà la possibilità ai suoi e agli alunni degli altri istituti coinvolti di vedere un altro lato dell’insegnamento, quello meno didattico e più “pratico” che spesso viene trascurato.

Molte le attività organizzate del Centro locale di Intercultura di Catanzaro, per far conoscere il territorio ai giovani ospiti, tra le quali visite guidate nei posti più significativi della Calabria, laboratori di cucina, di ceramica, linguistici. E’ previsto anche un incontro con le autorità locali martedì 3 maggio alle ore 9,30 presso l’Istituto “De Fazio”, con il quale la Dirigente Scolastica, Dott.ssa Simona Blandino, darà ufficialmente inizio a questa bellissima avventura, da lei fortemente sostenuta.

Il programma darà la possibilità ai due gruppi di studenti di stabilire un bel rapporto continuativo all’insegna della reciproca curiosità per le altre culture. Per i ragazzi e i professori coinvolti, dunque, questo scambio sarà una bellissima opportunità per entrare a far parte del cambiamento che, poco a poco, sta avvenendo nella scuola italiana.

Per alcuni dei ragazzi questo potrebbe essere solo l’inizio. I volontari del Centro locale di Intercultura di Catanzaro infatti si auspicano di riuscire, tramite questa breve esperienza, a far conoscere la loro associazione agli studenti, alle famiglie e alla scuola in modo che qualcuno di loro decida poi di partire per programmi più lunghi.

Intercultura infatti propone ai ragazzi delle scuole superiori programmi che vanno dal singolo mese in estate fino ai dieci mesi del programma annuale in destinazioni che spaziano dai classici Stati Uniti fino all’Estremo Oriente, l’America Latina e paesi poco convenzionali come l’Indonesia, le Filippinee il Sudafrica. Ugualmente, se le famiglie saranno interessate ad ospitare uno studente straniero per tempi più lunghi, potranno rivolgersi ad Intercultura per accogliere un ragazzo o una ragazza fra i 15 e i 17 anni per un periodo più o meno lungo.

Attualmente sono 800 i ragazzi, provenienti da 65 Paesi diversi, accolti in Italia con Intercultura, tutti ospitati presso famiglie che hanno aderito su base volontaria ai programmi e ai valori dell’Associazione. Moltissimi dei ragazzi partono per destinazioni non convenzionali (in crescita è l’Estremo Oriente e l’America Latina) poiché, come dimostra lo scambio scolastico tra gli studenti del “De Fazio” e la classe filippina, Intercultura punta sempre a proporre un incontro fra culture diverse più che ad un programma linguistico.

Da un’esperienza di questo tipo, infatti, i ragazzi potranno non solo conoscere un modo di vivere diverso dal nostro, ma anche sviluppare abilità come l’elasticità ad adeguarsi a nuove situazioni, il controllo dell’ansia in situazioni inattese e difficili e, soprattutto, la naturalezza nel rapportarsi con gruppi eterogenei; tutte capacità che, purtroppo, non sempre vengono adeguatamente valorizzate nel nostro percorso scolastico.

Per saperne di più sull’Associazione o sulle ricerca portate avanti dalla Fondazione potete visitare il sito www.intercultura.it, www.fondazioneintercultura.it o www.scuoleinternazionali.org , mentre se siete interessati a conoscere le attività del Centro locale di Intercultura di Catanzaro potete contattare Cinzia Emanuela de Luca, Responsabile dei rapporti con le scuole del Centro locale di Catanzaro, al numero 338 8276709.

Nel gruppo Facebook “AFS Intercultura Catanzaro” del Centro locale di Intercultura di Catanzaro potrete vedere tutte le foto della settimana!

* Sono i dati presentati lo scorso autunno dall’Osservatorio Nazionale sull’Internazionalizzazione delle Scuole e la Mobilità Studentesca, un ente fondato nel 2009 dalla Fondazione Intercultura Onlus.

No comments yet