Scroll To Top

Scoperta una truffa ai danni dell’Inps per circa 1,2 milioni di euro

in politica e cronaca

COSENZA – E’ di circa 1,2 milioni di euro (tra indennità agricole illegittimamente erogate e contributi Inps dovuti e non versati) l’ammontare della truffa, perpetrata ai danni dell’Inps, da un imprenditore agricolo della Sibaritide e scoperta dai finanzieri del Gruppo di Sibari al termine di un’articolata e complessa attività investigativa.

GdF_CosenzaL’indagine delle Fiamme Gialle, coordinata dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Castrovillari, ha consentito di verificare il modus operandi dell’imprenditore che consentiva a terzi la percezione delle indennità previdenziali e assistenziali erogate dall’istituto di previdenza.

In particolare, l’imprenditore, attraverso la predisposizione di falsi contratti di fitto/comodato di terreni, ha documentato all’Inps una rilevante disponibilità di fondi agricoli idonei a giustificare, con riferimento al periodo 2011-2012, l’assunzione di operai agricoli a tempo determinato, per circa 36mila giornate lavorative. A tale scopo, in più fasi, il truffatore aveva predisposto tutti i documenti necessari per legittimare l’impiego della manodopera. Ha poi dichiarato falsamente all’Inps, di aver impiegato complessivamente 475 operai a tempo determinato, per circa 36mila giornate, giustificando l’effettivo esercizio dell’attività d’impresa, e quindi l’impiego dei lavoratori dichiarati anche attraverso la predisposizione di apposito impianto contabile. Insomma, tutto ben congegnato per indurre l’Inps a erogare le indennità per un importo complessivo di circa 900 mila euro.

Ulteriori accertamenti hanno consentito, inoltre, di appurare, per il periodo al 2011 al 2012, l’omesso versamento nelle casse dello Stato dei relativi contributi previdenziali Inps quantificati in circa 280mila euro. Al termine dell’attività sono stati individuati 475 falsi braccianti agricoli che risultano aver incassato le indennità e la cui posizione, attualmente, è al vaglio della magistratura. Tutte le situazioni penalmente rilevanti emerse a carico del titolare dell’azienda agricola interessata dagli accertamenti sono state inoltre opportunamente segnalate all’Autorità Giudiziaria.

No comments yet