Scroll To Top

Scoperti dalla GdF due falsi ciechi a Crotone, truffa da 120mila euro

in politica e cronaca

A Crotone sono state individuate due nuove truffe allo Stato. Si tratta di due persone che fingevano di essere totalmente cieche, per ricevere la pensione di invalidità e l’indennità di accompagnamento dall’Inps.

guardia-di-finanza-1Gli uomini della Guardia di Finanza hanno scoperto che, in un caso, la truffa durava da 7 anni e nell’altro da 5, documentando, con foto e filmati, i movimenti dei due soggetti.

Ad una prima osservazione, le due persone indagate, mostravano evidenti incompatibilità con la presunta condizione di cecità assoluta. Infatti, nel prosieguo, delle indagini, le Fiamme Gialle crotonesi hanno accertato come in realtà entrambi conducessero una vita normale, senza necessità di essere accompagnati negli spostamenti durante le comuni attività giornaliere.

Uno dei due finti ciechi, si è scoperto essere il titolare di un’impresa di costruzioni ed è stato colto dai finanzieri mentre dava istruzioni ai suoi operai per un lavoro di manutenzione oppure utilizzava il cellulare touch screen o ancora era alla guida della propria auto, fermandosi presso un’officina meccanica, per poi rientrare a casa. L’altra persona invece, è stata notata mentre andava da sola in chiesa e tornava a casa, aprendo il portone d’ingresso con disinvoltura.

Ad ulteriore prova della truffa in corso, è stata disposta dal Pubblico Ministero, una perizia medica, che ha confermato l’inesistenza della condizione di cecità assoluta in tutt’e due i casi. Così, il Tribunale ha emesso un decreto di sequestro preventivo dei beni degli indagati, per un valore corrispondente pari a 120 mila euro. In base al provvedimento, sono state sequestrate ai soggetti, tre auto, due moto e i conti correnti bancari, oltre alla contestuale sospensione da parte dell’Inps del pagamento delle pensioni e delle indennità di accompagnamento.

di Gianluigi Catalano

No comments yet