Scroll To Top

Sequestrati 13 mila prodotti pericolosi e scoperti 6 lavoratori in nero

in politica e cronaca

PAOLA – Tredicimila prodotti pericolosi e 6 lavoratori in nero. E’ quanto la Guardia di Finanza di Paola ha scoperto oggi in un negozio gestito da cinesi, in seguito a un blitz scattato per la mancata emissione di uno scontrino fiscale e per verificare la regolare assunzione dei molti dipendenti presenti.

CinaUnoDall’ispezione sui prodotti in commercio all’interno dell’attività, è risultato così che 13mila articoli non fossero conformi alle norme di legge sotto diversi aspetti, quali la provenienza, la composizione qualitativa e quantitativa, le precauzioni per l’uso e molti riportavano istruzioni solo in cinese o comunque tradotte in maniera quasi incomprensibile.

Dai prodotti per l’elettronica ai piccoli elettrodomestici, dagli accessori per automobili e telefonini ai giocattoli, i Finanzieri hanno sequestrato tutti gli articoli risultati non a norma, constatando inoltre la mancanza degli standard di sicurezza dovuta alla scarsa qualità del materiale utilizzato per la fabbricazione e l’assenza del marchio CE, cioè del contrassegno che certifica la conformità del prodotto agli standard europei e che il fabbricante stesso deve applicare.

 

CinaDueUn’attività, questa delle Fiamme Gialle, volta non solo a tutelare i consumatori, ma anche la libera concorrenza tra i commercianti del settore, che spesso devono fare i conti con i prezzi bassissimi proposti dai cinesi, grazie appunto agli altrettanto bassi standard qualitativi dei prodotti in vendita.

Oltre al sequestro della merce, i titolari del negozio cinese hanno subito diverse altre segnalazioni alle autorità preposte per le sanzioni dovute, come all’Agenzia delle Entrate per la mancata emissione dello scontrino e la Direzione Provinciale del Lavoro per le 6 persone che lavoravano in nero.

G.C.

No comments yet