Scroll To Top

Si terrà a Reggio Calabria la Giornata Nazionale dello Sport Paralimpico

in cultura e società

“Lo sport come diritto di tutti, che non ammette differenze”. Recita così lo slogan che quest’anno accompagna la IX Giornata Nazionale dello Sport Paralimpico. Per il prossimo 3 ottobre, il Comitato Italiano Paralimpico (CIP) e la Fondazione Italiana Paralimpica, in collaborazione con l’Inail, hanno organizzato uno dei più importanti eventi di promozione dello sport per le persone con disabilità fisiche. Le iniziative si svolgeranno in tre città d’Italia e quest’anno, insieme a Salerno e Pisa, ci sarà anche Reggio Calabria.

1340img1“Vogliamo trasmettere i valori dell’inclusione e dell’integrazione per abbattere ogni tipo di barriera fisica e soprattutto mentale – ha affermato Tito Messineo, presidente del CIP regionale – La manifestazione è stata fortemente voluta dal presidente nazionale del Comitato Luca Pancalli e si è potuta allestire nella nostra città grazie anche al sostegno delle amministrazioni locali guidate dal sindaco Giuseppe Falcomatà e dal presidente della Provincia Giuseppe Raffa”.

Il luogo scelto per lo svolgimento dell’iniziativa è il luogo simbolo di Reggio, il lungomare Falcomatà, dove sarà allestita una vera e propria palestra all’aperto in cui sarà possibile praticare varie discipline. L’obiettivo sarà quello di creare un momento di condivisione in cui gli atleti disabili, potranno praticare le attività sportive insieme agli altri ragazzi. “In un’ottica d’inclusione – spiega Valentina Colella, componente del coordinamento tecnico – ogni disciplina verrà integrata e adattata per permettere lo svolgimento della stessa a tutti nel medesimo momento”.

La scelta di una città calabrese è giunta in seguito al lavoro che negli ultimi tempi ha svolto il CIP regionale. Quest’ultimo ha portato avanti non solo una specifica formazione rivolta ai tecnici, ma anche una fondamentale azione educativa all’interno delle scuole per coinvolgere e sensibilizzare sul tema della disabilità e della diversità.

A sponsorizzare questo importante evento per lo sport calabrese è stata anche la delegazione cosentina del Comitato Italiano Paralimpico. Giovedì 24 settembre, presso Centro Sportivo Duemila Sport Center di Città 2000, ha organizzato infatti una manifestazione per far conoscere il mondo dello sport paralimpico.

L’evento, che inizierà con la presentazione del delegato del CIP Cosenza, Stefano Muraca, prevede dimostrazioni di attività in acqua, tra cui anche un’esibizione con simulatore di vela a cura del Centro Velico Lampetia di Cetraro. “Vogliamo far conoscere, e non solo alla popolazione sportiva, la bellezza del movimento paralitico – sostiene Muraca – fatto da tante piccole realtà associative che nel loro piccolo svolgono un ruolo straordinario all’interno dell’inclusione sociale attraverso lo sport”.

Sostengono la giornata del 3 ottobre, non solo la locale sezione dell’Inail, che da tempo ha dimostrato una particolare attenzione a queste tematiche, ma anche l’Ufficio scolastico regionale e reggino e le tante associazioni di volontariato che quotidianamente operano a favore dei disabili. A promuovere l’evento, infine, anche il concorso “Facce dello sport“. Una simpatica iniziativa, rivolta a tutti e che mira alla creazione di sportincon, delle emoticon ispirate allo sport. Le migliori saranno premiate dalla Federazione Italiana Paralimpica.

di Adelia Pantano

No comments yet