Scroll To Top

Sit in del M5S mercoledì a Palazzo Campanella: “Oliverio si dimetta”

in politica e cronaca

REGGIO CALABRIA – Mercoledì 1 luglio, dalle 9 alle 18, il MeetUp calabrese del Movimento 5 Stelle ha organizzato un sit in a Reggio Calabria, di fronte a Palazzo Campanella per protestare contro il governo regionale e chiedere le dimissioni del presidente dell’Esecutivo, Mario Oliverio, dopo la bufera che si è abbattuta sul Consiglio regionale con l’operazione “Erga Omnes” che ha evidenziato l’uso personale e privato di fondi pubblici da parte di tanti consiglieri calabresi della passata legislatura, tra cui gli attuali componenti della giunta regionale.

Oliverio_sitoregionecalabria

Mario Oliverio

“Contro le larghe intese e contro chi è attaccato alla poltrona in stile Guccione – si legge in una nota stampa del M5S – Una sola richiesta sottostà alla nostra manifestazione pacifica ma intransigente che si racchiude nello slogan #MarioDimettiti. Loro possono barricarsi dentro il palazzo, noi ci accamperemo fuori, per ricordargli che nella vita serve onestà per ricevere il rispetto”.

Il Movimento pentastellato richiama Oliverio al senso di responsabilità politica: “Purtroppo ci troviamo di fronte a una classe politica che non prova vergogna neanche davanti a uno scandalo come quello di “Rimborsopoli”. Capeggiata dell’attuale governatore della Calabria, Mario Oliverio, che già pensa a lavarsene le mani e progetta la nuova giunta senza assumersi le responsabilità delle sue scelte personalissime”.

Da queste precise responsabilità deriva la richiesta di dimissioni che aveva promesso discontinuità con il passato e si è trovato “con una giunta azzerata – dicono i 5 Stelle – proprio dalle spese pazze del passato oltreché con diversi compagni e sostenitori di partito mandati al confino per gli stessi identici motivi. Aveva promesso una marcia nuova per la nostra regione ma ad oggi ci ritroviamo a navigare a vista in pieno regime emergenziale”. Il Movimento, attraverso il comunicato e la manifestazione di mercoledì chiede un passo indietro a tutti i politici, accusati di aver tradito il mandato degli elettori, e un governo regionale nuovo: “I cittadini calabresi meritano qualcosa di diverso. Si sentono presi in giro, defraudati dei loro diritti di giustizia, soverchiati dal potere, schiaffeggiati dalla violenza, anche verbale, delle ultime pezze giustificative che ancora Oliverio ha il coraggio di proferire. Si deve ripartire da zero, da nuovi concetti e nuovi programmi. Per questo il governatore Oliverio si deve dimettere e lo deve fare subito”.

e.d.g.

No comments yet