Scroll To Top

“Solo Exibition”, al CRAC le opere di Pasquale De Sensi e la musica di Maiole

in cultura e società

LAMEZIA TERME – Un’altra tappa per “A Burning Autumn Under A Southern Sky“, la rassegna organizzata dal CRAC- Centro di ricerca per le arti contemporanee che miscela arte e musica. Venerdì 11 dicembre toccherà alle composizioni di Pasquale De Sensi ed alle atmosfere elettroniche di Maiole, giovane polistrumentista di Caserta che propone un live dal forte impatto sonoro, suonando chitarre, sintetizzatori, percussioni e voci effettate.

MAIOLE - DE SENSI

Una sottile inquietudine pervade le composizioni di Pasquale De Sensi: i suoi procedimenti non sono estranei a quelli del collage dadaista e punk, le linee dei suoi processi mentali potrebbero risultare comodamente sovrapponibili al concetto di spaesamento, caro ai pittori metafisici, e all’idea situazionista di détournement, ma il suo lavoro, pur essendo frutto di un incessante riflessione sul mezzo e sulle ragioni del suo operare, è scevro dell’intellettualismo dei suoi predecessori e del furore iconoclasta dei suoi “cattivi maestri”.

De Sensi non si propone di sconvolgere, perché lo shock, ormai, è uno dei capisaldi delle strategie di marketing e terrorizzare e destabilizzare sono attività appannaggio della politica e dell’informazione. Una gioiosa tensione verso la bellezza, questo piuttosto traspare dalle sue opere.

Nonostante le maschere antigas, i volti parzialmente nascosti, il profumo vagamente esoterico dei segni e dei simboli che attraversano la superficie delle composizioni di De Sensi, è un sottile, obliquo, forse anche misterioso senso di godimento a prevalere nel fruitore. È il piacere che l’artista prova nel tendere i suoi fili tra le immagini, il gusto della “dispositio”, del processo organizzativo, creativo e conoscitivo.

redazione CN

No comments yet